Opera in Love

01-slide
02-slide
03-slide

News

ESTATE 2015: OPERA IN LOVE ROMEO & JULIET, IL LUNEDI ALLA TOMBA DI GIULETTA

 

TOMBA_in caso di pioggia 2 FB

 

 

Non solo la storia di Romeo e Giulietta  ma anche Opera, Danza e Maestro al piano!

 

 

 

 

E per il secondo anno nel luogo shakesperiano dove la storia vive il suo epilogo: la Tomba di Giulietta! Il suggestivo chiostro sarà la scenografia della storia d’amore conosciuta in tutto il mondo.Tomba_Allodola

 

 

 

 

 

Tomba_Amore

 

 

Dal 29 Giugno al 31 Agosto 2015 tutti i lunedì alle 20.30 Opera in Love – Romeo & Juliet.

 

 

 

 

IL 13 E 14 FEBBRAIO OPERA IN LOVE PER VERONA IN LOVE 2015

opera in love per verona in love
Opera in Love per Verona in Love 2014

 

Visto il successo con sold out dell’anno scorso, anche quest’anno Verona in Love potrà avere la famosa storia d’amore di Giulietta e Romeo raccontata tra teatro e opera. Per i lovers, per i turisti e per i veronesi Opera in Love sarà nella Chiesetta sconsacrata di Santa Maria in Chiavica il 13 Febbraio alle ore 19 con replica il giorno di San Valentino alla stessa ora.

 

 

 

 

RELAZIONE CONCLUSIVA PER IL COMUNE DI VERONA, LA PROVINCIA E LA REGIONE (Cultura, Spettacoli dal vivo, Turismo) 

PRESENTAZIONE CONSUNTIVO

GetAttachment (3)JULIET è un festival shakespeariano che propone Giulietta e Romeo e altre opere Shakespeariane in progetti legati al territorio, al turismo, all’ambiente locale e regionale.

JULIET 2014 è la terza edizione di un progetto nato come rassegna di teatro, danza, cinema, opera, letteratura, che, mettendosi in ascolto delle esigenze e delle istanze del territorio, del potenziale pubblico, della città di Verona, dei suoi ospiti e della visibilità locale, regionale, nazionale e internazionale nei tre anni trascorsi ha via via modificato il suo stato fino a giungere ad una presenza costante, diversificata, sorprendente, innovativa, con progetti di sviluppo unitario nella città di Verona, nella Regione del Veneto e nell’Unione Europea

Il sottotitolo BACK TO THE CITY – RITORNO IN CITTA’ esprimeva la necessità di riappropriarsi di spazi pubblici e privati che connotano la storia resa immortale da Shakespeare e disegnano la città sia per i cittadini che per i turisti.

OBIETTIVI

JULIET 2014 ha perseguito i seguenti obiettivi:

  1. PRESENZA COSTANTE
  2. COLLABORAZIONE CON ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE
  3. PROGETTAZIONE INNOVATIVA e ACCATTIVANTE
  4. VALORIZZAZIONE DI SPAZI PUBBLICI
  5. ESPANSIONE DEL MERCATO TURISTICO

Destinatari dei progetti di Juliet sono sia i TURISTI che i CITTADINI, partendo dal principio di essere AL SERVIZIO DELLA CITTA’ e la sua storia e NON di SFRUTTARE LA CITTA’.

AZIONI

JULIET ha presentato i seguenti progetti:

I.            21 giugno: Romeo & Juliet CONTEST, nei Giardini di Piazza Indipendenza, spazio verde nel centro della città storicamente importante (ex orti della Signoria degli Scaligeri) e lasciati privi di attività e quindi a rischio situazioni di degrado;

Il CONTEST è una serata nella quale in 10 “stazioni” artisti diversi per provenienza e proposta hanno interpretato una singola scena del “Giulietta e Romeo” creando un percorso itinerante in cui si sono potuti incontrare da danzatrici ad attori, da chitarristi a percussionisti, da pittori a giovani studenti. E’ l’inaugurazione del festival e racchiude anche la performance dei vincitori del progetto di scrittura per le scuole medie “PORTAMI CON TE”.

II.            Dal 21 giugno al 27 luglio: VISUAL MARKETING– Allestimento vetrinistico alla Biblioteca Civica per Juliet. La vetrina della Biblioteca Civica è diventata immagine di Giulietta e Romeo, in una relazione città, libro, musica e spettacolo.

  1. Dal 21 giugno al 27 luglio: ESPOSIZIONE CONTEST FOTOGRAFICO alla Biblioteca Civica per Juliet. Sempre alla Biblioteca Civica, questa volta in uno spazio interno, hanno trovato spazio espositivo 20 foto realizzate da Stefano Falezza Photographer per il Romeo & Juliet Contest
  1. Dal 30 giugno, tutti i lunedì fino al primo settembre: OPERA IN LOVE – Romeo & Juliet. Lo spettacolo che coniuga le eccellenze artistiche per cui Verona è conosciuta al mondo (la storia Shakespeariana e l’opera lirica), ha trovato uno spazio che lo ha reso unico, magico, indimenticabile: la TOMBA DI GIULIETTA.

Interpretato in inglese shakespeariano, con la presenza di cantanti d’opera, di una danzatrice e di un maestro al piano, nel chiostro in cui già nell’800 Lord Byron andava a vedere “un sepolcro abbandonato …” in cui secondo la leggenda fu sepolta Giulietta Capuleti: un mix esplosivo.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Albergatori, il Consorzio Verona tutt’intorno e gli IAT di Provincia di Verona Turismo e con la presenza alle fiere internazionali di turismo nell’anno precedente (WTM London, BIT Milano, ITB Berlin) Opera in love è diventato un evento esclusivo che ha fatto registrare il tutto esaurito nelle 50 poltroncine disponibili a sera, con prezzi dalle 19 alle 29 euro.

V.            Dal 10 luglio e per 4 giovedì: GIOVEDI’ ALLE SGARZARIE. In uno spazio nel centro della città, storica sede dei cardatori della lana, sono nati 4 appuntamenti per un aperitivo culturale in cui sperimentare la contaminazione di Shakespeare con altre forme artistiche (Flamenco, Jazz) o con gli spazi (scavi archeologici sottostanti) fino alla rappresentazione teatrale. Il giornale L’Arena è testimone di come uno spazio nominato solo per gli eccessi di disturbatori notturni è diventato poi salotto pubblico godibile da tutti. Con vantaggi per i cittadini, per i residenti e per gli operatori commerciali.

  1. Dal 20 al 24 luglio GIULIETTA E ROMEO RE LIFE. Un cast di attori professionisti ha vestito i panni dei personaggi shakespeariani nei LUOGHI, GIORNI e ORE immaginate dal Bardo. Così dalla ricerca sul testo si è identificato un percorso di 16 scene in 5 giorni, con location in piazze, giardini, casa, chiesa, tomba, e persino fuori provincia.

In questo progetto la professionalità degli interpreti si è unita alla capacità organizzativa, alla rete di relazioni sul territorio (dall’Associazione CHIESE VIVE alla Provincia di Verona, dal C.TG. alla direzione MUSEI del Comune di Verona) proponendo un progetto mai tentato prima, che ha visto gli spettatori passare da incuriositi ad appassionati, da sorpresi a documentati, con famiglie intere presenti anche agli eventi in programma alle 06 am.

Il tutto con una prerogativa che lo ha reso un nuovo prodotto tra il teatro e la fiction, tra la Real TV e il Grande Fratello, tra la rievocazione storica e il film: ogni scena è stata ripresa e trasmessa in streaming live. Con un potenziale appeal turistico incalcolabile (far vedere quello che si sta vivendo in un altro paese non attraverso foto o diapositive o video di monumenti e saluti, ma con scene agite davanti ai propri occhi e immediatamente accessibili per amici, parenti e conoscenti lontani).

RISULTATI

Il raggiungimento degli obiettivi è riassumibile in tre strumenti di valutazione:

  • OPINIONE PUBBLICA: l’attenzione ricevuta dai media locali (carta stampata e tv) ha avuto una presenza costante per tutta la stagione, con continuità di presenza degli operatori. Inoltre, per il RE LIFE, l’attenzione ha assunto caratteri nazionali, con le principali testate on line di teatro incuriosite per l’esperimento, per il coraggio e per le modalità. A livello internazionale grazie a OPERA IN LOVE sono in arrivo articoli dall’Europa “The Shakespeare Newsletter” sta per pubblicare la recensione dello spettacolo;
  • PRESENZE: Opera in love, al terzo anno di programmazione, sta diventando lo spettacolo ricercato da amanti, turisti, appassionati di tutto il mondo. 479 spettatori in 10 repliche con capienza spazio 50 posti! La presenza costante lo può farlo diventare spettacolo residente per i prossimi anni. Con l’obiettivo nei prossimi tre anni del totale autofinanziamento.
  • RELAZIONI EUROPEE E SCAMBI TURISTICO/CULTURALI: Opera in love, oltre ad essere il titolo dello spettacolo è un’associazione temporanea di scopo con l’obiettivo di promuovere l’attività artistica nel turismo. Il direttore artistico di Opera in love sarà in Teruel (Spagna) per:

a)      Esporre una relazione sul progetto RE LIFE;

b)      partecipare al Comitato Scientifico del del II Congreso Internacional De Fiestas Y Recreaciones Históricas, organizzato dalla Fondazione BODAS DE ISABEL;

c)      partecipare al gruppo di lavoro sul progetto europeo EUROPE IN LOVE. Il progettosi proponecircuitiinun”percorso turistico amantista”, che comprende lecittà sedi di storie d’amore immortali. Attualmente ilprogetto dopoun anno di attivitàeraccolta di informazionista peravviare lafase operativacon6città europee.

Giulietta per i veronesi prima che per il turista

La rassegna Juliet ideata da Solimano Pontarollo quest’anno porterà le esibizioni tra la cittadinanza

da L’Arena del 2/6/2014 di Dunya Carcasole

Uno degli spettacoli di Juliet di un anno fa: Black Juliet in scena nella chiesa di Santa Maria in Chiavica
Uno degli spettacoli di Juliet di un anno fa: Black Juliet in scena nella chiesa di Santa Maria in Chiavica

Fervono i preparativi di Juliet, la rassegna nata dalla volontà di elaborare in modo nuovo e originale il mito di Romeo e Giulietta. Per la sua terza edizione il direttore artistico Solimano Pontarollo vuole coronare il sogno di slegare le performance dai confini di un palco portando le esibizioni tra la cittadinanza. Far ri-vivere ai veronesi, prima ancora che ai turisti, il mito shakespeariano che ha reso famosa la nostra città.
Juliet 2014 prende così il sottotitolo Back inside Verona – ritorno in città e si annuncia come una festa di ritorni tra la popolazione di cui il primo sarà il Romeo & Juliet contest, il 21 giugno ai giardini di piazza Indipendenza, dove attori, pittori, musicisti e artisti di ogni disciplina si alterneranno nella narrazione delle vicende dei due amanti sfortunati. Come già avvenuto l’anno scorso, la selezione dei performer avverrà attraverso un concorso. La novità a fianco alla performance in piazza sarà un concorso fotografico in cui i partecipanti dovranno immortalare cinque delle dieci scene: i vincitori vedranno esposte le loro opere in Biblioteca Civica.
Dopo aver girato i festival europei ed essere diventata capofila italiana del progetto sulle città dell’amore Europe in Love, torna dal 30 giugno Opera in Love – Romeo & Juliet. Lo spettacolo, che mescola lirica e teatro, da quest’anno avrà come nuova sede il chiostro della Tomba di Giulietta che, prima ancora del balcone, fu il luogo cui gli innamorati affidavano i pegni d’amore che hanno ispirato lo spettacolo Lettere d’amore scritte a mano, che andrà invece in scena il 1° agosto nella nuova sede del Club di Giulietta.
Tornano anche, dal 10 luglio, gli appuntamenti del giovedì nella veste completamente inedita di aperitivo teatrale e musicale: in scena gratuitamente alle 19.30 in Corte Sgarzerie. Gratuite anche alcune esibizioni sotto forma di flash mob in Civica e nei quartieri.
Il vero ritorno in città sarà quello «in carne ed ossa» degli amanti shakespeariani. Romeo and Juliet Re Life, rievocherà dal vivo le tappe più incisive dell’opera teatrale, rispettandone luoghi e tempi, dalla grande festa in cui i due adolescenti s’incontrano, alla fuga mantovana. Dal 20 al 24 luglio potremo quindi letteralmente rivivere il mito, assistendo alla lite tra i rampolli Montecchi e Capuleti o spiando Giulietta e Romeo abbracciati al canto dell’allodola. Un’impresa mai tentata prima a Verona e che si prefigura come degno omaggio al Bardo nel 450° anniversario della nascita.

Giulietta e Romeo oggi con finale da inventare

da L’Arena del 17/02/2014

Un concorso per riflettere sull’importanza e il valore dell’essere umano in un contesto di integrazione, e sensibilizzare la coscienza delle giovani generazioni al rispetto dei diritti umani. Il tutto a partire da una rivisitazione, in chiave contemporanea, della vicenda degli innamorati shakespeariani, e basata sulle conflittualità odierne dettate dalle differenze culturali.
Lo spunto arriva infatti da una prima iniziativa già realizzata lo scorso anno, coinvolgendo un gruppo ristretto di ragazzi nella stesura di un finale per il romanzo «Portami con te. Dove l’amore non ha colore né religione», scritto dalla giornalista e insegnante veronese Silvia Marceglia ed edito da Il segno dei Gabrielli.
Quest’anno, però, si fanno le cose in grande, nel contesto della rassegna Juliet 2014. L’invito a cimentarsi in conclusioni del romanzo o a illustrare scene del libro con disegni che verranno esposti nelle sale della biblioteca civica, è infatti allargato a tutti gli alunni delle scuole medie di Verona e provincia, che avranno tempo fino al 20 aprile per partecipare alle selezioni.
«L’attività dell’anno scorso è piaciuta molto a genitori e insegnanti», commenta l’autrice. «È un modo di coinvolgere direttamente i giovani e renderli attivi sia nella riflessione che nella scrittura». Prendendo ispirazione dal testo, la prima edizione del concorso letterario e artistico è intitolata «Portami con te. Un domani per Greta e David», ed è stata organizzata con la collaborazione della Biblioteca Civica, del Cestim, e di Gabrielli editori. La giuria sarà composta da membri di queste ultime due realtà che, nelle valutazioni, si baseranno su sensibilità artistica e umana, qualità dello scritto, valori dei contenuti, forma espositiva ed emozioni suscitate.
La partecipazione è gratuita e gli elaborati dovranno essere inviati alla segreteria del Cestim in via Cavallotti 10, 37124 Verona, tel. 045 8011032 ) oppure per mail a info@cestim.it. I primi tre classificati potranno usufruire di una lezione gratuita di «lettura espressiva» e presentare le loro opere in un incontro che si terrà il 29 maggio alle 16 in Civica. Una selezione di opere sarà esposta dal 26 maggio al 20 giugno negli spazi della stessa biblioteca. Il 21 giugno, infine, i tre classificati avranno l’occasione di leggere o interpretare al pubblico le loro opere in Piazza Indipendenza, all’apertura di Juliet.

 

 

ALL’ITB DI BERLINO dal 4 al 6 marzo 2014

Opera in Love sarà presente alla 48° edizione della Borsa Internazionale del Turismo di Berlino, ITB.

ITB berlino sito
Opera in Love all’ITB di Berlino

Mentre a Londra eravamo ospiti, a Berlino avremo uno spazio assegnato all’interno dello stand del Veneto, il n. 4-14-21. Ringraziamo la Direzione di promozione turistica integrata per l’opportunità.

L’ITB è la è la maggiore fiera e mercato d’affari dell’industria del turismo. Il convegno Market Trends & Innovations offre un’eccellente opportunità di analisi delle tendenze del mercato internazionale grazie anche alla presenza di tutti gli anelli della catena, tra cui i Tour Operator, i motori di prenotazione online, le destinazioni, compagnie aeree e alberghi fino agli operatori di auto noleggio. Quest’anno ospiterà 10mila espositori da 180 destinazioni, distribuiti nei 26 padiglioni del Berlin Exhibition Grounds. L’anno scorso i partecipanti sono stati 21.000.

 

SOLD OUT DI OPERA IN LOVE 15 e 16 Febbraio 2014 PER VERONA IN LOVE

Dal comunicato stampa della Conferenza stampa di chiusura evento Verona in Love del 19/2/14 in Sala Rossa del Palazzo della Provincia di Verona, a cura di Provincia di Verona Turismo – Area Promozione Territorio www.tourism.verona.it: “Il successo di Verona in Love aumenta di anno in anno dando lustro non solo alle iniziative organizzate da Provincia di Verona di Verona Turismo, artefice dell’evento, ma anche a tutti gli appuntamenti collaterali che arricchiscono il palinsesto della kermesse. A cominciare dallo spettacolo teatrale Opera in Love – Romeo & Juliet che ha registrato il tutto esaurito in entrambe le  serate.”

Opera in Love 15 e 16 febbraio 2014 per Verona in Love
Il pubblico di Opera in Love riempie Santa Maria in Chiavica il 15 e 16 febbraio per Verona in Love

Riportiamo di seguito l’intero comunicato stampa.

Verona in Love, un cuore da scoprire. Verona, 13-14-15-16 Febbraio 2014. Se ami qualcuno portalo a Verona…La decima edizione di Verona in Love ha riscosso un grande successo: 120 mila le presenze registrate in 4 giorni di eventi dedicati all’Amore.
Presenze da record e grande partecipazione alle numerose iniziative. La decima edizione Verona in Love si è rivelata un grande successo su tutti i fronti. A cominciare dalle presenze: sono 120.000 le persone che hanno visitato la città scaligera durante il lungo weekend dedicato all’Amore, ben 40 mila in più rispetto allo scorso anno. Merito dell’ineccepibile macchina organizzativa che ha saputo aggiungere a questo evento consolidato appuntamenti nuovi,coinvolgenti e di qualità.Sorprendente il numero di coppie che hanno richiesto il Sigillo d’Amore, la pergamena caratterizzata dal sigillo in ceralacca con i nomi degli innamorati scritti in gotico da abili amanuensi. Ai 700 sigilli prenotati online e distribuiti durante i 4 giorni di manifestazione si sommano le 800 pergamene richieste direttamente allo stand del Sigillo d’Amore da coppie sia italiane che straniere. Ottima anche la partecipazione all’iniziativa Messaggio del Cuore; sono 700 i messaggi scritti dagli innamorati e appesi alla bacheca. La giuria di Verona in Love ha scelto i 24 messaggi più emozionanti, originali e appassionati e li ha premiati sul palco in Piazza dei Signori. Grande la soddisfazione degli organizzatori nel premiare non solo messaggi lasciati da coppie di fidanzati italiani ma anche da innamorati provenienti da Francia, Grecia, Argentina, Ucraina, Slovenia,Inghilterra, Spagna, Russia e Corea del Sud. Come ogni anno, gran parte del ricavato del Sigillo d’Amore e del Messaggio del Cuore va devoluto in beneficenza all’Associazione ONLUS Amici del Progetto Roberto. Le coppie che hanno partecipato a queste iniziative sono state omaggiate con golosa cioccolata offerta da Lidl, main sponsor di Verona in Love e apprezzatissimo dispensatore di dolci cadeaux. Restando in tema di premiazioni, molti regali sono stati consegnati ai fortunati che hanno trovato il Cuore di Lidl tra migliaia di cuoricini caduti dal cielo di Piazza dei Signori. I famosi Soffi d’Amore hanno colorato anche quest’anno la piazza che ospita il suggestivo Cuore da Scoprire, simbolo della kermesse, regalando forti emozioni alle migliaia di coppie che, col naso all’insù, si sono lasciate avvolgere da luccicanti cuoricini per poi cercare quello fortunato. Atteso e affollato il momento dedicato al bacio lungo un minuto: Un Cuore di Baci ha reso il giorno di San Valentino a Verona ancora più unico e originale. Un viaggio da sogno nella romantica Parigi è il primo premio messo in palio da Lidl alla più fortunata delle coppie che si è messa in posa per Lidl in Love. Gli appassionati di innovazione tecnologica hanno aperto il loro cuore a LeaveOn, la geniale APP creata da un gruppo di giovani veronesi che permette di lasciare messaggi virtuali nell’etere. Molti i balloons – i messaggi di LeaveOn – scritti dagli innamorati e liberati dell’aria per essere letti da tutti coloro che hanno caricato gratuitamente la APP su smartphone e tablet. I balloons più originali sono stati premiati sul palco di Verona in Love e la foto della coppia artefice del messaggio del giovedì, prima giornata di Verona in Love, è stata pubblicata sulla pagina ufficiale Facebook creata per la manifestazione. Dall’innovazione tecnologica ai social network: la pagina Facebook di Verona in Love ha registrato migliaia di “like” raggiungendo più di 85 mila profili sia italiani che internazionali. Interessante scoprire che oltre agli italiani, i principali fan di Verona in Love sono statunitensi, a seguire gli europei residenti in Spagna e Germania. Non solo social… Verona in Love ha riscosso un grande successo anche sui media con articoli apparsi sui quotidiani locali, su testate nazionali e in servizi giornalistici di telegiornali regionali quali Tele Arena, Tele Nuovo, 7Gold Tele Padova e TGR di Rai 3 per citarne alcuni. Italiani e stranieri i quotidiani online che hanno parlato e parlano tutt’ora di Verona in Love. La rassegna stampa che Provincia di Verona Turismo sta realizzando a conclusione dell’evento è più ricca che mai di articoli di giornali e riviste cartacee e online, messaggi provenienti da ogni parte del mondolasciati sui social network (Facebook, LeaveOn, Twitter, Instagram, Flickr, Youtube e Pinterest), servizi giornalistici di telegiornali e di trasmissioni televisive come Verissimo. La decima edizione di Verona in Love ha animato per la prima volta anche la suggestiva piazza di Cortile Mercato Vecchio con spettacoli di artisti di strada e musica live. Ricco il palinsesto degli spettacoli a cielo aperto che hanno coinvolto il pubblico di Piazza dei Signori e Cortile Mercato Vecchio: lo struggente racconto della tragedia di Romeo e Giulietta accompagnato dalla magia del fuoco, i concerti live delle apprezzate band BisosMusicLive, The Swing Out Brothers, Anime in Plexiglass e Joe di Brutto, presentati e accompagnati dagli speaker di Radio Pico. Grande la soddisfazione per il fortunato connubio tra Amore e Cultura: LibrarVerona in Love ha regalato al suo pubblico di lettori ben 5 appuntamenti con autori italiani in auge del calibro di Federico Moccia, Luca Bianchini, Alessandra Appiano, Paolo Curtaz e Pietrangelo Buttafuoco. Felice anche il matrimonio tra Amore e Gusto: molto apprezzate le degustazioni gratuite di cioccolato Lidl e vini Chiaretto e Custoza offerti rispettivamente dal Consorzio Tutela Vino Bardolino Doc e Consorzio Tutela Vino Custoza Doc, all’interno del loggiato di Frà Giocondo. Il successo di Verona in Love aumenta di anno in anno dando lustro non solo alle iniziative organizzate da Provincia di Verona di Verona Turismo, artefice dell’evento, ma anche a tutti gli appuntamenti collaterali che arricchiscono il palinsesto della kermesse. A cominciare dallo spettacolo teatrale Opera in Love – Romeo & Juliet che ha registrato il tutto esaurito in entrambe le serate. Boom di presenze anche allo stand del Club di Giulietta: l’iniziativa Giulietta per un Giorno ha visto ben 200 ragazze e signore di ogni nazionalità rispondere alle lettere indirizzate all’eroina shakespeariana. E ancora: grande interesse è stato dimostrato dal pubblico nei confronti dei due eventi collaterali dedicati ai futuri sposi, Aperitivo in Love nel Palazzo della Ragione con degustazione di Vini Pasqua e Verona Sposi Primavera 2014 presso l’Arsenale Austriaco. Sorprendente anche la partecipazione alla caccia al tesoro di coppia Love Hunting II: ben 105 le coppie di fidanzati, amici e familiari che si sono addentrate in viuzze, piazze, cortili del centro storico di Verona alla ricerca di preziosi indizi. Positiva anche la partecipazione ai Verona Walking Tour in Love, le esclusive visite guidate nel centro storico di Verona proposte da Ippogrifo. Grande l’afflusso registrato nei luoghi di Giulietta e Romeo che per l’occasione hanno proposto biglietti d’entrata a tariffe agevolate. Tanti i motivi per essere orgogliosi e soddisfatti di questa decima edizione di Verona in Love: per la presenza di un pubblico sensibile alle iniziative e partecipe agli eventi, sia a quelli di piazza, sia a quelli organizzati nelle varie location della città; l’interazione dei partecipanti sui social network e il sempre maggiore tam tam che contribuisce a far conoscere Verona in Love in tutto il mondo; la grande collaborazione e sintonia con tutti i partner dell’evento – main partner, technical e official sponsor; la sinergia tra tutte le varie associazioni e realtà che hanno contribuito a rendere il calendario degli appuntamenti ricco e coinvolgente. Se ami qualcuno portalo a Verona… e così è stato per migliaia di coppie di innamorati. Un sentito ringraziamento per la preziosa e proficua collaborazione: Main Sponsor: Lidl Italia Official Sponsor: DB Bahn-ÖBB, Lancia Ypsilon – Centrauto 2000, Agsm Special guests: Giulietta & Romeo Half Marathon, Associazione Librai Italiani – Confcommercio Verona, Sposami a Verona Technical Sponsor: Chiaretto – Consorzio Tutela Bardolino Doc, Stile Custoza – Consorzio Tutela Vino Custoza Doc, Agec, Amia, Veronabooking, Club di Giulietta, LeaveOn, Teatro Stabile Verona Fondazione Atlantide, Confcommercio Verona, Confesercenti Verona, la Feltrinelli Libri e Musica, Flover, Aquardens Terme, Vini Pasqua. Media Partner: L’Arena, Tele Arena, Radio Verona, Radio Pico, Radio 80, Radio Company.

 

 europaOPERA IN LOVE alla ricerca dell’Europa (Comunicato stampa del 26 novembre 2013)

Lo scorso 4 novembre Opera in Love, rappresentata da Solimano Pontarollo, è stata presente al WORLD TOURISM MARKET di Londra. La fiera del turismo più importante d’Europa ha visto tra i protagonisti italiani il progetto veronese che unisce le arti performative (danza, teatro, opera) in uno spettacolo che diventa uno straordinario biglietto da visita per l’intera città. Sostenuta dalla Regione del Veneto, che ha fornito assistenza nei preparativi e sostegno logistico in loco, e dal Consorzio Verona Tutt’intorno, presente anch’esso in Fiera, Opera in love ha avuto l’opportunità di partecipare ad incontri specifici con i BUYER internazionali, aprendo relazioni in tutti i cinque continenti. “L’obiettivo era di conoscere e farsi conoscere personalmente dagli operatori turistici interessati all’Italia, e a Verona in particolare, proponendo uno spettacolo che, in abbinamento a visita della città, degustazioni di prodotti tipici ed eventuale pernottamento, ampli l’offerta turistica della città.” “Essere presenti è anche testimoniare l’impegno nel portare avanti il progetto, sostenuto dalle istituzioni locali e da tante associazioni, e prepararsi all’estate 2014 coinvolgendo il più possibile gli operatori internazionali.” Opera in love infatti sarà presente con la stessa costanza dell’estate 2013, con la possibilità della versione non solo in inglese ma anche in italiano, e con qualche sorpresa in più.

Il direttore artistico, Solimano Pontarollo

 

OPERA IN LOVE ALLA FIERA INTERNAZIONALE DEL TURISMO DI LONDRA (4-7 Novembre)

Quest’anno anche Opera il Love sarà al World Travel Market, presso lo stand della regione Veneto.

Ringraziamo la Direzione promozione turistica integrata della Regione Veneto www.veneto.to per le preziose indicazioni e per l’ospitalità.

Il World Travel Market www.wtmlondon.com è considerato uno fra i più importanti appuntamenti europei del settore turistico. Si tiene ogni anno a Londra e quest’anno è giunto alla 33ª edizione. La manifestazione dura quattro giorni ed è considerata frequenza obbligatoria per il settore turistico, un’occasione di incontro per creare contatti, condurre affari, prendere accordi, essere al passo con i più recenti sviluppi del settore e dell’industria turistica e aggiungere vantaggio competitivo alla propria impresa. Ogni anno la WTM ospita quasi 46.000 professionisti  del settore, ministri e rappresentanti dei media internazionali oltre a molti personaggi famosi. E’ aperta agli operatori del settore e non al pubblico. Nel 2012 World Trade Market ha vinto il premio Excellence Awards AEO (Associazione Organizzatori di Eventi ) ” Miglior uso dei social media “.

 

“LETTERE D’AMORE SCRITTE A MANO” AL TEATRO DELL’OROLOGIO DI ROMA, DAL 22 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE

Lo spettacolo che quest’estate ha debuttato nella rassegna Juliet, da stasera è a Roma.

Scritto da Cyntia Storari Vatteroni rappresenta l’occasione di ripercorrere le tappe di un fenomeno, quello delle “Lettere a Giulietta”, che ha radici profonde nel tempo e nell’immaginario collettivo: da Byron a Zeffirelli, da Ettore Solimani, primo custode della cripta, a Giulio Tamassia Presidente del Club.

In scena Marta Meneghetti e Solimano Pontarollo.

                                                                lettere Opera in Love Coproduzione Sycamore T Company e Club di Giulietta. In scena “Busto in bronzo di Shakespeare” del Maestro Sergio Pasetto.

 

OPERA IN LOVE AL PRIMO CONGRESSO INTERNAZIONALE DELLE FESTE E RIEVOCAZIONI STORICHE (TERUEL – SPAGNA), 4-5 Ottobre 2013                       

Raquel Esteban è la ideatrice de la Fundacion Bodas de Isabel a Teruel www.bodasdeisabel.com

Isabel e Diego sono due amanti che nel XIII hanno vissuto la loro tragica storia d’amore. Dal 1997 la Fondazione di Raquel ogni anno a febbraio organizza la rievocazione storica delle Nozze di Isabel (la famiglia di Isabel non dà il consenso al matrimonio perché Diego non possiede beni materiali. Gli vengono concessi 5 anni per arricchirsi. Diego parte per la guerra e torna poca prima della scadenza dell’ultimatum. Ma per Isabel erano già state stabilite le nozze con un ricco signore. Entrambi moriranno di crepacuore). In quei giorni Teruel da città di 30.000 abitanti arriva ad ospitare 90.000 persone.

Contattata da Opera in love Raquel arriva ad Agosto nella città simbolo mondiale dell’amore, Verona, dove incontra il Direttore Artistico Solimano Pontarollo e i rappresentanti del Comune di Verona: Il Capo di Gabinetto dott. Marchesini, il Direttore del Settore Cultura dott. Ren e Alberta Delle Pezze. Raquel prosegue fino a Sulmona, per la famosa Giostra Cavalleresca, a Montecchio  Maggiore, per la storia di Giulietta e Romeo del Da Porto e continua il suo viaggio in Europa in cerca di contatti con altre “Città dell’amore”. Ha un bellissimo progetto a respiro europeo: “Europe in love” o “Europa enamorada”, per legare assieme le città dell’amore!

Il 4 e 5 ottobre contestualmente a La Partida de Diego (la rievocazione storica della partenza di Diego per la guerra), la Fundacion Bodas de Isabel organizza a Teruel il Primo Congresso Internazionale delle Feste e Rievocazioni Storiche, all’interno delle quali ci sono i primi gruppi di lavoro dei progetti europei, tra i quali “Europa enamorada”.

Opera in Love non può mancare!  Il Direttore artistico chiede ed ottiene dal Comune di Verona il mandato esplorativo.

Opera in Love a Teruel Il 4 e 5 ottobre Opera in Love è a Teruel a rappresentare l’Italia assieme alla Giostra Cavalleresca di Sulmona www.giostrasulmona.it e all’Associazione Giulietta e Romeo di Montecchio Maggiore http://goo.gl/VwU5m0

Il Congresso viene presentato dal Vicesindaco, dall’Assessore provinciale al turismo, dal Direttore Generale del Turismo della Regione d’Aragona, dal Presidente della Federazione nazionale dei giochi storici e da Raquel Esteban. Durante la prima parte attraverso le presentazioni di Professori universitari e Specialisti si è documentata l’importanza storica, culturale, sociale ed economica delle rievocazioni storiche, validissimi strumenti per promuovere il turismo e l’interscambio culturale.

Nella seconda parte tutti i partecipanti del Congresso si sono divisi per Tavoli di Lavoro. Opera in Love partecipa a quello relativo alle Città dell’Amore condotto, su richiesta della Signora Esteban, da Solimano Pontarollo.

L’ultima parte del Congresso viene dedicata alla presentazione dei progetti delle sette città presenti. Opera in Love è illustrata dal suo Direttore Artistico in rappresentanza degli altri ideatori Silvano Dalla Valentina, Andrea Cortese, Sonia Peruzzo e Matteo Salvemini.

L’obiettivo è che le Città dell’Amore diventino una realtà europea! E Opera in Love sarà Verona.

 

COMUNICATO STAMPA CHIUSURA RASSEGNA JULIET 2013, Settembre 2013

Con il primo lunedì di settembre si è chiusa la rassegna JULIET.

Finale da tutto esaurito e ammissione al progetto Europeo Capital Cultural Counts.

Il direttore artistico Solimano Pontarollo commenta così i risultati ottenuti.

“Sono felice e soddisfatto di aver dato una casa-teatro a Giulietta, riuscendo con un impegno costante durato tutta l’estate, a coinvolgere sempre più operatori turistici, albergatori, strutture pubbliche e private. Opera in Love, punta di diamante della rassegna JULIET, è pronta per una presenza costante non solo in estate ma durante tutto l’anno.

La sorpresa incredula di scoprirsi in lacrime, in silenziosa attesa, in coinvolgente risata ha accompagnato gli spettatori di tutte le repliche, e grazie al contributo di visibilità degli operatori coinvolti, in primis “Tourism Verona”, siamo riusciti nel miracolo di chiudere le ultime sere con il tutto esaurito.

Già prima del termine della stagione si sono aperti contatti con il mondo economico, imprenditoriale, turistico, istituzionale veronese e europeo per dare maggior respiro ad OPERA IN LOVE e creare i presupposti per una quotidianità di rappresentazione, a vantaggio del mito di Giulietta e dell’ospitalità veronese: i feedback ottenuti anche su Tripadvisor sono il biglietto da visita per i futuri ospiti, turisti e operatori economici, che da tutto il mondo vengono a Verona anche in occasione delle numerose fiere internazionali che la nostra città ospita.

(In occasione del congresso mondiale sul cancro allo stomaco, il 19 giugno scorso, OPERA IN LOVE ha accolto alla Gran Guardia gli oltre mille primari provenienti da tutto il mondo, ottenendo l’entusiastico gradimento del presidente del Congresso, degli organizzatori, e di tutto il pubblico presente.)

Le sfide del prossimo periodo si chiamano RESIDENZA e EUROPA: la prima consiste nel poter offrire lo spettacolo durante tutto l’anno; la seconda nel mettersi in relazione con le altre città europee che hanno situazioni analoghe, creando una rete di promozione comune. E gli incontri di quest’estate lasciano ben sperare.

Intanto OPERA IN LOVE ha già ottenuto da parte del mondo economico un importante riconoscimento: è stata ammessa al progetto europeo CULTURAL CAPITAL COUNTS, che VERONA INNOVAZIONE, azienda speciale della Camera

di Commercio di Verona, ha realizzato per la promozione del valore del capitale culturale.

Per il 2014 JULIET punterà, oltre che sulla costanza di OPERA IN LOVE, su un approfondimento di rapporti con il territorio, aperti quest’anno dal CONTEST (sostenuto in particolare dal consigliere comunale con delega alla cultura Antonia Pavesi e dal presidente della commissione cultura Luciano Zampieri della Prima Circoscrizione), dal coinvolgimento degli studenti come già accaduto con PORTAMI CON TE, e dall’ospitalità internazionale. Continuando la collaborazione a sostegno di MEDICI SENZA FRONTIERE.

Un sincero e doveroso ringraziamento a tutte le persone e istituzioni che ci hanno appoggiato e sostenuto, nella realizzazione di JULIET 2013, in particolare la Banca Popolare di Verona e la Regione del Veneto, certi di aver offerto un progetto lungimirante e di spessore artistico.”